venerdì 30 giugno 2017

Torta salata allo yogurt 7 vasetti

Estate. Ultimo giorno di questo caldissimo giugno, che per colpa delle temperature roventi ci ha confuso le idee come se fosse luglio inoltrato con la relativa illusione delle vacanze vicine. Il mese centrale dell'estate inizia proprio domani quindi via libera alle grigliate in giardino, pranzi all'aperto e aperitivi a bordo piscina!
Ricevete un invito e non volete portare la solita torta salata di pasta sfoglia?? La ricetta di oggi è un'alternativa perfetta, semplice da preparare, morbida e gustosa: Torta salata allo yogurt 7 vasetti! 


Nel web si trovano molte ricette come questa, io ho voluto provarla dopo aver visto quella della meravigliosa Enrica ( La ricetta di Chiarapassion ), era talmente invitante che non potevo non farla subito!
Torta salata allo yogurt 7 vasetti perchè il vasetto dello yogurt sarà l'unico strumento dosatore di cui avete bisogno, senza sporcare nient'altro! La farcitura dell'impasto può avere mille combinazioni, vi basterà scegliere quello che più vi piace o utilizzare gli ingredienti svuota frigo!

Ingredienti:

1 vasetto di yogurt bianco al naturale
3 uova
1 vasetto di latte
1 vasetto di olio
1 vasetto di grana padano
3 vasetti di farina 0
1 bustina di lievito per torte salate (tipo Pizzaiolo)
120 g prosciutto cotto a cubetti
200 g piselli cotti
150 g di scamorza
1 carota
1 zucchina
1 pizzico di sale

Procedimento:

In una ciotola mescolare con una frusta a mano le uova con lo yogurt, poi aggiungere l'olio, il latte e il grana padano. Aggiungere la farina setacciata con il lievito e amalgamare bene il tutto, quindi regolare di sale. Unire i piselli, il prosciutto, la scamorza, metà zucchina e metà carota tagliandole sottili con un pelapatate o una mandolina.
Rivestire uno stampo quadrato 20x20 o 22x22 con carta forno e versare l'impasto. Decorare con strisce di carota e zucchina tagliate con il pelapatate.
Cuocere in forno statico caldo a 180° per circa 40 minuti. Ottima da servire sia calda che a temperatura ambiente.






Nessun commento:

Posta un commento