martedì 18 aprile 2017

Peperoni ripieni di quinoa e funghi champignon

L'impatto del rientro al lavoro e alla routine quotidiana dopo qualche giorno di relax è paragonabile al l'umore del lunedì mattina, ma ancora più marcato. Quanto sono belli i giorni di festa in famiglia o con gli amici? Quanto è bello il tempo trascorso con la dolce metà all'aria aperta o alla scoperta di nuove mete? Meravigliosi..e pensare a questi momenti ci dà la giusta carica per ripartire con il sorriso!
In cucina, dopo i giorni di festa, il motto è: voglia di leggerezza a tavola! Questo è il punto da cui partire quando si avvicina la stagione calda.
Capita, ad esempio, di aver voglia di piatti di sole verdure o cereali, come una bella pasta integrale con pomodorini e olive nere, oppure riso e zucchine, oppure ancora sperimentare qualcosa con prodotti meno utilizzati come la quinoa (anche se non è il mio caso perchè utilizzo la quinoa tutte le settimane!).
L'idea è semplicissima, pochi ingredienti, benessere a tavola e tanto gusto: Peperoni ripieni di quinoa e funghi champignon!


E' un piatto che adoro sia caldo che a temperatura ambiente, servito come piatto unico e volendo anche come primo piatto. Ricco di proprietà nutritive, è perfetto per tutti, anche per chi segue un'alimentazione vegana.

Ingredienti: 

1 peperone medio
70 g quinoa (pesata cruda)
100 g di Funghi champignon
Sale, olio, curry q.b.

Procedimento:

Cuocere la quinoa secondo indicazioni. Preparare i funghi in padella (se si acquistano freschi, altrimenti vanno bene anche quelli in scatola, ma non trifolati) con cipolla e un filo d'olio.
Lavare e tagliare il peperone a metà. Unire la quinoa ai funghi e insaporire con sale e curry (anche curcuma o pepe a piacere). Riempire i peperoni, metterli in una padella con un pochino d'acqua e insaporire con dado o spezie.
Cuocere con coperchio per 10 minuti, poi scoprire e continuare la cottura per altri 10 minuti.
A me il peperone piace non troppo cotto, altrimenti perde tutte le sue proprietà, quindi procedete con la cottura a seconda dei gusti.



Nessun commento:

Posta un commento