venerdì 28 aprile 2017

Ghirlanda salata ripiena | Ricotta e spinaci

La scomparsa improvvisa della primavera. Sembra il titolo di un libro, invece è la situazione metereologica dell'ultima settimana! Battute a parte, chiudo il mese di aprile con questo post, e se devo fare un bilancio, lo chiudo volentieri, essendo stato un mese da archiviare e per alcuni versi da non riaprire.
Speranza. Maggio alle porte spero sia un mese nuovo, nuova carica e nuovo entusiasmo.
La ricetta che propongo oggi vuole essere un "abbraccio virtuale", perchè è questo che mi ricorda sempre la forma a ghirlanda, il soffice impasto della pizza e il morbido ripieno di ricotta e spinaci. Sapori che si abbracciano, calore e forma: Ghirlanda salata ripiena!


Il ripieno è sempre una sorpresa, a seconda dell'occasione e di ciò che avete in casa potete scegliere quello che più vi piace. Alla ricotta e spinaci è possibile aggiungere cubetti di pancetta, prosciutto o spek, oppure alla ricotta mi piace aggiungere un mix di verdure tagliate a cubetti, oppure ancora olive e pomodori secchi. Insomma le possibilità sono infinite e se amate il gusto dell'affettato è perfetta anche con prosciutto a fette, ricotta e salame.

Ingredienti:

Per la base ho utilizzato l'impasto della mia pizza

Per il ripieno:

400 g di spinaci
400 g di ricotta
2 cucchiai di pane grattuggiato
4 cucchiai di grana padano
Sale, pepe, noce moscata q.b.
Latte q.b. per spennellare

Procedimento:

Preparare l'impasto per la base e lasciar lievitare (è possibile anche non aggiungere la patata).
Sbollentare gli spinaci e insaporirli in padella con olio, sale e cipolla, poi far raffreddare.
In una ciotola unire la ricotta con gli spinaci, il pane grattuggiato, il grana padano, sale, pepe e noce moscata.
Quando la pasta avrà raggiunto la giusta lievitazione (io lascio lievitare almeno 3 o 5 ore), stendere su un piano infarinato, dando una forma rettangolare. Coprire 3/4 del rettangolo con il ripieno come dalle immagini, quindi tagliare la pasta lasciata vuota in 24 stisce (per ottenere 8 trecce). Arrotolare la parte con il ripieno fino alle trecce e appoggiare queste ultime sopra il rotolo (vedi foto).
Chiudere il rotolo unendo bene le estremità e riporre in una teglia coperta da carta forno.
Spennellare la superficie con un tuorlo d'uovo sbattuto o latte e cospargere con semi di sesamo e papavero, escludendo le trecce.
Cuocere a forno caldo a 180° per 30/40 minuti.











Nessun commento:

Posta un commento