sabato 4 marzo 2017

Gateau di Patate, anzi Spuma di Patate

Oggi sono in vena di tradizione. Stavo sfogliando il mio quaderno di ricette, dove scrivo ogni cosa in merito al piatto che devo realizzare o che ho realizzato, quando mi ritrovo sulla pagina del Gateau di Patate o meglio della Spuma di Patate. Dico "spuma di patate" perchè la ricetta me l'ha data mia suocera, è una ricetta tipica della Puglia e il suo nome corretto è quello (ho saputo in seguito che è conosciuta anche come pizza di patate).
Dico Puglia e ho già detto tutto in merito alla cucina, piatti super buoni, super golosi e ricette strepitose. Uno dei piatti che ho amato da subito a casa di mia suocera è proprio questo, scoprendo per la prima volta il nome della ricetta pugliese, che io da lombarda ho sempre e solo chiamato gateau o torta di patate, ma che per me da quel giorno in poi è diventata Spuma di Patate!


E' considerato un secondo piatto, ma per le sue caratteristiche sia caloriche che di sostanza, io lo definirei un piatto unico e solitamente lo servo come tale.
Meravigliosamente buona appena sfornata, con il formaggio filante e il profumo che emana, è altrettanto buona come piatto freddo nei mesi estivi. Con il suo gusto delicato piace tantissimo ai bambini e richiede il bis negli adulti!

Ingredienti:

1 kg di patate
2 uova
Pane grattugiato, noce moscata, sale e pepe, q.b.
1 cucchiaio di olio 
2 cucchiai di Grana padano

per farcire:

1 mozzarella grande
100 g di prosciutto cotto (o mortadella)

Procedimento:

Lavare le patate e lessarle sul fuoco in acqua fredda. Una volta che le patate sono cotte e ancora calde, togliere la buccia e schiacciarle con lo schiacciapatate (o con una forchetta).
N.B.: è possibile cuocere le patate a vapore oppure a cubetti già sbucciate.
Alle patate schiacciate aggiungere il grana, le uova, sale, pepe, noce moscata (a piacere), il pangrattato e l'olio. Amalgamare bene gli ingredienti ottenendo un composto omogeneo.
Ungere una teglia e versare metà del composto livellando bene. Aggiungere la mozzarella a cubetti o a fette e il prosciutto cotto a fette che saranno il ripieno centrale. Versare infine l'altra parte del composto e livellare bene.
Concludere cospargendo la superficie di pane grattugiato e un filo d'olio (o riccioli di burro).
Cuocere in forno a 200° per 40 minuti circa, finchè la superficie sarà dorata.

L'idea in più: se la servite calda vi consiglio di provare ad aggiungere alla farcitura centrale anche due sottilette, per avere un cuore ancora più filante e goloso!




Nessun commento:

Posta un commento