martedì 17 gennaio 2017

Zuppa rustica

Adoro l'inverno. Non è sicuramente la stagione che amano tutti, ma a me piace tantissimo, e questo si riflette anche nella mia cucina. In realtà ogni stagione mi cattura per le sue caratteristiche e questi mesi invernali per me sono sempre un momento importante, mi piace preparare cenette golose per la famiglia e gli amici, mi piacciono i momenti in casa con una tazza di tè, una coperta sul divano guardando un film abbracciati, mi piace passeggiare per negozi imbacuccata dalla testa ai piedi. Piccoli gesti, piccoli momenti che solo l'inverno ti regala.
Il piatto che preferisco in inverno, il mio piatto forte, sono sicuramente le zuppe. Le adoro, le mangerei ogni giorno e ogni giorno con un gusto diverso.
Oggi voglio proporre una zuppa sostanziosa, con il giusto mix di proteine, carboidrati e fibre: la zuppa rustica.


Preparata con i fagioli neri e i fagioli dell'occhio, due varietà perfette per le zuppe perché mantengono intatta la loro consistenza. Il farro è perfetto come cereale e apporta la giusta dose di carboidrati. La patata è un meraviglioso addensante nelle zuppe o minestre, rendendole delicate e corpose.

Ingredienti: (x 2 persone)

140 g di mix di legumi e cereali 
(Fagioli neri, farro e fagioli dell'occhio)
1 patata grande
1/2 cipolla
Sale, pepe, noce moscata, timo, curcuma q.b.

Procedimento:

Ammollare i legumi secchi per almeno 5 o 6 ore, oppure scegliere quelli che non necessitano di ammollo. In una pentola scaldare un filo d'olio, aggiungere la cipolla, i legumi e il farro. Poi coprire il tutto con acqua (per la dose io mi regolo iniziando a coprire i legumi, poi aggiungo man mano altra acqua). Pelare e tagliare a cubetti la patata e aggiungerla al resto della zuppa. Insaporire con sale, pepe, timo e noce moscata. Portare a bollore e cuocere per 45 minuti (oppure secondo indicazione di ciò che acquistate). Spento il fuoco, aggiungere la curcuma e mescolare bene.
Servire con crostini a piacere.
N.b.: con la pentola a pressione si dimezzano i tempi di cottura. È una zuppa Rocca quindi ideale anche come piatto unico.






Nessun commento:

Posta un commento