martedì 13 dicembre 2016

Zuppa con cavolo nero, patate e lenticchie

La stagione delle zuppe continua e si intensifica con l'arrivo dell'inverno. Il calore della casa mi avvolge e con il sottofondo musicale di canzoni natalizie, mi rilasso tagliando le verdure e preparando i crostini.
La versione che abbiamo sperimentato in questo periodo e che stiamo amando follemente è quella con cavolo nero, patate e lenticchie.
È una ricetta semplice, sana e perfetta per queste serate fredde, quindi entra perfettamente nel menù delle cene di Natale e perché no anche per la cena del 25, un piatto leggero dopo l'abbuffata del pranzo!


Ho preparato questa zuppa con il cavolo nero raccolto direttamente dall'orto di mio zio, che quest'anno per la prima volta ha seminato questa varietà di cavolo, ricco di proprietà nutritive che prevengono numerose patologie. Ha un gusto più delicato rispetto alla verza tradizionale che utilizziamo in cucina, e la consistenza delle foglie è più robusta.
L'aggiunta delle patate dona la giusta cremosità alla zuppa, unendo poi il valore proteico delle lenticchie ne fa un piatto unico per tutta la famiglia.
Posso dire ufficialmente che è la zuppa preferita di mio marito, e l'abbiamo promossa come zuppa numero uno per questa stagione.

Ingredienti (per 4 persone):

15/20 foglie di cavolo nero
4 patate medie
230 g di lenticchie cotte
1\2 cipolla
1 cucchiaio di curcuma
Noce moscata q.b.
Pepe, sale q.b.
1 cucchiaino di dado vegetale
Crostini di pane

Procedimento:

Lavare e tagliare le foglie di cavolo nero eliminando la parte centrale più dura.
In una pentola mettere un filo d'olio e aggiungere la cipolla tagliata facendola rosolare, poi aggiungere le foglie di cavolo tagliate a striscioline. Iniziare a cuocere aggiungendo qualche cucchiaio di acqua.
Tagliare le patate a cubetti abbastanza piccoli e aggiungerli al cavolo, quindi coprire il tutto con acqua.
Aggiungere il dado, la curcuma, il pepe e la noce moscata, mescolare e cuocere per 45 minuti circa.
Dieci minuti prima del termine della cottura aggiungere le lenticchie.
Spegnere il fuoco e lasciar riposare qualche minuto prima di servire. Accompagnare la zuppa con crostini di pane o grissini ai semi di sesamo, lino e papavero.

 



Nessun commento:

Posta un commento