sabato 20 agosto 2016

Sushi homemade!

Chiamiamola moda del momento o semplicemente curiosità, ma una cosa è certa: cotto o crudo il sushi piace a tutti! Io e mio marito ad esempio non amiamo il pesce crudo, così quando capita di cenare al ristorante giapponese per noi solo sushi con pesce cotto, e devo dire che da quando l'ho provato (ormai saranno passati tre anni) non riesco più a farne a meno!
E' entrato di diritto nella lista dei miei piatti preferiti, quindi non potevo non prepararlo anche a casa con le mie mani. La cultura giapponese mi affascina da sempre, e anche nell'alimentazione bisognerebbe trarne alcuni spunti; ho iniziato ad informarmi e a leggere libri dopo che, durante la visita all'Expo dello scorso anno che si è tenuto a Milano, il padiglione del Giappone mi ha letteralmente catturato! Noi siamo andati due volte all'Expo, in due mesi differenti, e siamo riusciti a vedere quasi tutti i padiglioni..nessuno però mi ha affascinato quanto quello giapponese, dove ho scoperto che la parola Sushi significa "aspro" e si riferisce ad una vasta gamma di cibi preparati con il riso. Ne esistono diverse varietà a seconda di come vengono combinati gli ingredienti, e in base a questo si ottengono effetti differenti. La cosa certa è che la cucina giapponese è la cucina della precisione, della pulizia e della semplicità; i piatti trasmettono esattamente questo: ordine e cura del dettaglio.
La mia versione casalinga con pesce cotto è ovviamente riproducibile anche con quello crudo a seconda dei gusti, l'importate, se optate per il secondo, che sia sempre freschissimo.


Adoro la precisione che serve quando preparo il sushi, amo i colori e le forme, così come la cura dei dettagli! Semplice e veloce da preparare è una gioia per il gusto e per la vista!

Ingredienti: (per 4 o 5 alghe)

200/250 g di riso per sushi (le quantità dipendono da quanto ne dobbiamo preparare)
1 cetriolo (e/o 1 avocado)
4 o 5 alghe Nori
Formaggio cremoso e maionese
Lattuga
Salmone affumucato e/o grigliato
Surimi
Aceto/zucchero/salsa di soia

Preparazione:

Cuocere il riso per sushi secondo i tempi e le modalità indicate sulla confezione, in ogni caso lavare bene il riso prima di cuocerlo finchè l'acqua non diventa limpida. Nel frattempo tagliare il cetriolo a bastoncini (o l'avocado) e preparare una crema con formaggio spalmabile e maionese (questo è facoltativo, io ogni tanto lo aggiungo per renderlo ancora più goloso). Tagliare anche il salmone affumicato o grigliato (oppure salmone cotto al vapore con limone o semplicemente bollito) in piccole parti.
Sulla stuoia di bambù appoggiare un foglio di pellicola trasparente e poi l'alga Nori, a questo punto posizionare il riso (ormai raffreddato e condito con l'emulsione di aceto e zucchero) ricoprendo l'alga.

N.B.: Uramaki è il sushi con il riso all'esterno e l'alga all'interno, mentre il Futomaki ha l'alga all'esterno e il riso all'interno. E' sempre meglio inumidire leggermente l'alga e le nostre mani prima di aggiungere il riso.



                                         
Ora, dopo aver deciso se creare un Uramaki o un Futomaki, partendo dalla parte più vicina a noi iniziare a farcire con la crema o la lattuga, il cetriolo e il pesce. Con l'aiuto della stuoia inizio ad arrotolare il tutto ottenendo un cilidro. A questo punto lo avvolgo nella pellicola e lo lascio in frigo per un'ora o comunque finchè non lo si deve tagliare.
Servire e mangiare rigorosamente con le tradizionali bacchette e accompagnare il tutto con salsa di soia.






La mia video ricetta:

 

Nessun commento:

Posta un commento